Sconti Amazon fino al 60
Prima di leggere aiutaci ad offrirti contenuti sempre di qualità
Seguici sui Social Network!

Chi si avvicina al mondo del Web Marketing, avrà sicuramente sentito o letto questi termini e spesso non sa cosa significano o fa confusione.

advertising

In quest’articolo cercherò di fare un pò di chiarezza su questi termini, spiegando la differenza tra pay per click, lead e sale ed in che modo il publisher può guadagnare mediante queste forme di advertising.

Huawei P10 Lite Smartphone, 5.2 FHD, Memoria Interna da 32 GB, Kirin 658 Octa-core, 4 GB RAM, 4G, Android 7.0, Bianco

Il Pay per click, spesso identificato anche con l’acronimo PPC, è una forma di advertising in cui il publisher, cioè colui che vende i propri spazi sul proprio sito, viene remunerato in base ai click che il cliente finale fa sulle inserzioni pubblicitarie esposte come banner, link, video, popup ecc..

Il Lead, è un’altra forma di advertising molto diffusa, in cui il publisher viene remunerato, solitamente ad un prezzo fisso, quando il cliente finale oltre a cliccare sul materiale pubblicitario si spinge oltre compiendo altre azioni, mostrando un interesse maggiore verso il prodotto pubblicizzato. Solitamente queste azioni possono essere: completamento di form di registrazione, richiesta di preventivi (ad esempio assicurazioni), registrazioni a newsletter, partecipazione a sondaggi ecc..

Per Sale invece si intende, la massima espressione dell’interesse del cliente, cioè quando acquista il prodotto pubblicizzato. In questo caso il publisher, riceve una percenutale stabilita sul totale del prodotto acquistato dal cliente finale. Rispetto alle precedenti, questa forma di advertising è quella che consente di ottenere guadagni più elevati, ovviamente il lato negativo è quello che richiede un impegno maggiore per poter “condurre” il cliente all’acquisto.

Altri termini spesso utilizzati sono il CPM e click-out.

Il CPM, acronimo di Cost per mille, è una tipologia di advertising in cui il publisher viene remunerato in base al numero di impressions, cioè visualizzazioni, esposizioni, del materiale pubblicitario. Il CPM viene associato ad un prezzo fisso, se ad esempio il CPM è pari ad 1€, vuol dire che ogni 1000 impressions di quel banner pubblicitario, frutterà al publisher 1€. Se abbiamo un sito web con buon traffico, il CPM ci consente di avere entrate costanti e non richiede azioni particolari da parte del cliente finale purtroppo preò offre guadagni molto bassi.

Il Click-out invece, è una tipologia di advertising in cui il publisher viene remunerato quando il cliente finale, fa click sul banner pubblicitario, entra nel sito dell’advertiser e da li effettua un ulteriore click su uno dei link dei suoi partner (partner dell’advertiser).

Se volete entrare nel mondo del Web Marketing ed iniziare a monetizzare con vostro sito o blog posso consigliarvi alcuni network veramente completi ed eccellenti.

—-> Zanox <—

Druck

Uno è sicuramente Zanox, diventando publisher Zanox, potrai guadagnare pubblicizzando moltissimi programmi, tra i più importanti ci sono: Genertel, Groupon, Zalando, Trivago ecc.

—-> TradeTracker <—

tradetracker

Un altro validissimo newtork è TradeTracker, anch’esso molto valido. Anche con TradeTracker, potrai guadagnare pubblicizzando moltissimi programmi, tra i più importanti ci sono: WilliamHill, Genertel, Unibet, Direct line, Trivago ecc.

Sono due ottimi network di affiliazioni pubblicitarie ed una volta registrati sulle loro piattaforme potrai registrarti ai loro programmi. Quasi tutte le campagne offerte sono di tipo lead, PPC o click.

Per quanto riguarda CPM e PPC, posso citare due network validi: eADV (per il CMP) e JuiceADV (per il PPC).

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here