Prima di leggere aiutaci ad offrirti contenuti sempre di qualità
Seguici sui Social Network!

Viaggiare in totale sicurezza è fondamentale per voi e gli altri automobilisti, ecco dei consigli utili per scegliere il miglior pneumatico per evitare problemi alla guida

È MOLTO IMPORTANTE SOSTITUIRE I PNEUMATICI INVERNALI

La primavera porta con se, ogni anno, piogge ed acquazzoni temporanei. Con l’asfalto bagnato le gomme invernali rischiano di non avere una tenuta di strada impeccabile, soprattutto se sono leggermente usurati.
La distanza di frenata aumenta in maniera drastica, si ha una pessima tenuta di strada ed il rischio di acqua-planing è dietro l’angolo.

Per acqua-planing si intende quel fenomeno che si verifica quando il battistrada, essendo consumato, non riesce più a smaltire l’acqua che si accumula nei canali, facendo perdere il controllo e l’aderenza.

È dunque una buona pratica sostituire ogni anno le gomme invernali con quelle estive, rimontando magari quelle dell’anno precedente se sono ancora in buone condizioni.

Chi invece deve comprare dei nuovi pneumatici può affidarsi al gommista di fiducia o, se preferisce risparmiare, può affidarsi ad un sito di vendita di gomme online.

UN’USURA DI POCHI MM PUO’ FARE LA DIFFERENZA

Durante la fase di progettazione di un pneumatico uno degli aspetti più cruciali è quello dello studio dei canali di drenaggio dell’acqua. Questo aspetto è di primaria importanza per garantire la sicurezza delle nostre automobili.

Questa fase viene resa sempre più precisa grazie a simulazioni dettagliate effettuate al pc che aiutano a trovare dei profili sempre nuovi e migliori per forma, inclinazione e numero degli intagli.

La sicurezza maggiore si ha, ovviamente, su battistrada nuovi che hanno uno spessore di 6-7 millimetri, mentre viene compromessa nel momento in cui lo spessore scende al di sotto dei 4 millimetri, andando ad inficiare sulle prestazioni e la tenuta di strada in caso di pioggia.

Vi sveliamo un piccolo segreto: per verificare lo stato di usura dei vostri pneumatici basta inserire una moneta da  1 euro nei solchi del pneumatico, se la corona dorata della moneta scompare potete dormire sogni tranquilli!

Alcuni pneumatici premium come ad esempio i Nokian iLine, hanno impressi all’interno del pneumatico dei numeri, a mano a mano che la gomma si consuma questi numeri compaiono e ci indicano lo spessore rimanente.

COME SCEGLIERE LA GIUSTA MISURA

Acquistare da soli dei pneumatici online non è un’operazione complessa, ma bisogna prestare attenzione ad alcuni dettagli.

La misura corretta per la vostra autovettura è indicata nella carta di circolazione, vediamo un esempio pratico.

Gomme 205/55R 16 sta ad indicare un pneumatico con una larghezza di 205 mm, con un fianco alto 113 mm (cioè il 55% di 205) e devono essere montati su un cerchio con un diametro di 16 pollici. A seguire inoltre troverete un numero ed una lettera.

Il primo indica l’indice di carico ed il secondo il codice di velocità.

L’indice di carico indica il peso massimo che il singolo pneumatico è in grado di trasportare, mentre il codice di velocità indica la velocità massima permessa con quel determinato pneumatico.

Prestate inoltre attenzione all’omologazione. Tutte le gomme vendute in Europa devono riportare un numerino di omologazione con un “E” ed il codice del paese che ha rilasciato tale omologazione. L’Italia ad esempio ha come numero il 3, la Grancia il 2 mentre per la Germania troviamo il numero 1.

Quando invece trovare la dicitura CCC significa che il pneumatico è stato omologato in Cina.

CONTROLLATE PERIODICAMENTE LA PRESSIONE

 Le gomme generalmente non hanno bisogno di una manutenzione eccessiva. La bilanciatura va rivista ogni 10/15.0000 km e la convergenza quando il consumo del battistrada non è uniforme (o la macchina tende verso destra o sinistra). Ma se c’è una cosa che va controllata almeno una volta ogni 30 giorni è proprio la pressione dei pneumatici.

Viaggiare infatti con delle gomme sgonfie va ad inficiare sulla tenuta di strada, sulla stabilità e gli spazi di frenata. Inoltre aumenta il consumo di carburante.

Occhio però a non avere dei pneumatici troppo gonfi perché rischierete che il consumo degli stessi non risulterà uniforme.

Ricordate di controllare sempre la pressione dei pneumatici quando quest’ultimi sono freddi, lasciate quindi a riposo la vostra bestiolina per almeno un paio d’ore.

COME PROLUNGARE LA VITA DEI PNEUMATICI

La manutenzione è importante, ma è altresì importante avere uno stile di guida corretto.

Evitate dunque accelerazioni brusche o frenate improvvisate. Evitate inoltre di prendere curve a velocità troppo elevate o viaggiare con l’auto troppo carica.

Fate attenzione a lasciare la vostra auto sotto il sole per troppe ore perché potrebbe accelerare il processo di invecchiamento dei pneumatici.

Occhio inoltre se pensate di tenere la vostra auto ferma in garage per un lungo periodo perché i vostri pneumatici potrebbero deformarsi. In questi casi è opportuno aumentare la pressione degli stessi di 1 bar e riportarla poi alla pressione corretta non appena si deciderà di rimetterla in moto.

Personalmente ho acquistato sempre più spesso online (ad essere sincero acquisto solamente li ormai) e mi affido da più di due anni a Pneudirect. Nel web ci sono molti rivenditori ma con loro ho sempre avuto un ottimo rapporto di amicizia. Rispondono nel giro di due ore, offrono spedizioni gratuite e contrassegno senza spese aggiuntive. Inoltre è possibile parlare con personale qualificato per email, per telefono o tramite la loro pagina Facebook.