Prima di leggere aiutaci ad offrirti contenuti sempre di qualità
Seguici sui Social Network!

Al giorno d’oggi esistono tantissimi metodi e canali di comunicazione che hanno reso le interazioni fra la gente sempre più facili e veloci. Anni fa, quando non esisteva internet, non c’erano like su facebookstorie su Instagram, conoscere una persona e stringere amicizia era molto più complesso, soprattutto per i ragazzi più timidi. Oggi la tecnologia ha fatto passi da giganti e adesso tutti utilizzano i social per conoscere gente ed interagire col mondo: dai ragazzi adolescenti agli adulti, tutti usano internet ed i suoi mezzi per comunicare.

hands texting with mobile phones in cafe

In particolar modo, lo smartphone è lo strumento che più di tutti gli altri ha letteralmente stravolto le nostre abitudini quotidiane. Fino a 10 anni fa, internet era accessibile a pochi. Col progresso tecnologico e precisamente con l’avvento dell’ADSL, l’accesso ad internet è diventato sempre più una cosa alla portata di tutti, e in breve tempo la metà della popolazione italiana ha cominciato a munirsi di pc e router. Ma è stato solo con l’avvento di smartphone e tablet che si è veramente entrati nell’era della digitalizzazione e di internet. Proprio per questo motivo, da un paio di anni a questa parte, gli sviluppatori si stanno concentrando sul mercato delle app e dei siti mobile responsive per la comunicazione istantanea. Da Facebook Messenger a Whatsapp, oggi le soluzioni per chi vuole “chattare” e comunicare attraverso internet sul proprio telefono sono davvero tante; per questo motivo vogliamo fornirvi una selezione delle 5 migliori in base alle vostre esigenze.

 

1 – Whatsapp: la “regina” delle APP

Partiamo da quella che è considerata la regina delle applicazioni per cellulari: Whatsapp.

Alzi la mano chi, ancora oggi nel 2017, si preoccupa di attivare una promozione telefonica che preveda un grande quantitativo di SMS inviabili gratuitamente…
Parliamoci chiaramente: ma chi li usa più gli SMS?!
D’altronde con Whatsapp poi scrivere, usare emoticon, inviare note audio, video, foto e gif, ma puoi  anche chiamare o fare delle videochiamate.

Non ci sono dubbi: il principale responsabile della “pensione anticipata” dei cari vecchi SMS è appunto l’app, che nel febbraio del 2016 ha raggiunto quota 1 miliardo di utenti.
Ma non finisce qui: sono 100 milioni le chiamate effettuate ogni giorno e 60 miliardi i messaggi scambiati ogni giorno. Numeri da capogiro.

 

3 – Telegram: la “principale” antagonista

Ok abbiamo parlato di Whatsapp definendola la “regina”, ma la verità è che sono tantissime le app che hanno praticamente “copiato” le sue funzionalità addirittura migliorandole (a detta di molti). Una di queste è Telegram!
Cosa rende Telegram migliore? Innanzitutto è davvero gratuita (a differenza di Whatsapp che costa circa 89 centesimi all’anno), permette l’invio di file di qualunque genere fino ad un peso massimo di 1 GB, inoltre permette la ricerca di contatti tramite nick o nome e non solo via numero. E poi è blu. A chi non piace il blu?

 

3 – Echat: Chat IRC “Mobile Friendly”

Se siete stati adolescenti durante la prima metà degli anni duemila, allora ricordate con un velo di nostalgia le vecchie chat IRC: classiche room virtuali in cui conoscere gente ed interagire con persone da tutto il mondo in totale anonimato.

Erano innovative e davvero divertenti, ma soprattutto semplicissime da usare: bastava scegliere il proprio nick, una stanza in funzione dei temi di conversazione di vostro interesse, e iniziare a chattare. Spesso le conversazioni finivano nel caos, ma in fondo il bello era proprio quello.
Ebbene sappiate che ancora oggi esistono dei siti online che offrono lo stesso tipo di servizi usando una veste grafica e funzionale assolutamente innovativa.
Uno dei siti più apprezzati è certamente Echat, che offre i servizi di una chat IRC fruibili direttamente da smartphone.

 

4 – Facebook Messenger: carina e moderna

Dopo l’avvento di Whatsapp, Zuckenberg decise di investire nel mercato della messaggistica creando Facebook Messenger e rendendolo veramente utile e divertente. Successivamente l’azienda Californiana acquisì il principale competitor (Whatsapp) monopolizzando di fatto il mercato, e da allora le due applicazioni convivono pacificamente. Facebook Messenger è più colorata, offre più emoticons e graziosi sticker grafici, è gratuita e funziona senza essere collegata ad un numero di telefono. Per il resto offre praticamente le stesse funzioni di tutti gli altri.

 

5 – KiK: app per chattare senza numero di telefono

Infine arriviamo all’ultima soluzione consigliata per chi vuole chattare con il proprio smartphone.
KiK sarebbe del tutto simile alle altre, se non fosse per una caratteristica particolare che la rende particolarmente apprezzata soprattutto da un certo tipo di utenti: kik funziona senza numero di telefono ne account facebook. In pratica potete chattare col mondo intero usando un semplice nick e mantenendo l’anonimato…